Bitcoin Volatility: una caramella per Wall Street?

Secondo un nuovo rapporto di Wedbush Securities, il prezzo di Bitcoin continuerà ad essere volatile – buone condizioni per la crescita del mercato e il processo di maturazione della valuta digitale.

Embracing Volatility: Trading come prima applicazione Killer di Bitcoin, il rapporto riassume e non scrive negativamente sulla fluttuazione di Bitcoin e su come la valuta trarrà beneficio dalla sua infrastruttura sottostante.

Gil Luria, crypto trader e autore del rapporto ha detto:

“A nostro avviso, la volatilità del prezzo dei Bitcoin non dovrebbe ostacolare l’accettazione dei crypto trader, in quanto sono completamente protetti dalla volatilità dei prezzi da parte dei processori di pagamento. Ci auguriamo che anche in futuro i consumatori ne beneficeranno”. Volatilità

Luria ha sottolineato che le due società statunitensi Coinbase e Circle stanno già lavorando a tale soluzione. Una volta che questa soluzione è in atto, sarà normale per i consumatori utilizzare i Portafogli Bitcoin con piccole somme per le loro transazioni online, dice Luria.

Tuttavia, la sfida più grande è quella di creare un mercato attraente e volatile per gli investitori, in cui i consumatori possono partecipare in un ambiente meno rischioso.

Il potere della percezione del mercato

Il rapporto valuta anche il punto di vista degli investitori sul mercato dei Bitcoin, che è rafforzato dalla convinzione che un giorno un singolo Bitcoin varrà 1 milione di dollari.

Mentre il sentimento positivo nel mercato dei Bitcoin continua, anche i più piccoli cambiamenti a lungo termine potrebbero avere un grande impatto sul prezzo dei Bitcoin, secondo il rapporto Wedbush.

Se la prospettiva di crescita a lungo termine dei Bitcoin dovesse cambiare solo dello 0,01%, il valore di mercato potrebbe già aumentare o diminuire del 10%.

Ma quando si tratta di Luria, la volatilità attira nuovi investitori in particolare:

“Pensiamo che gli speculatori di Wall Street apprezzano la volatilità di Bitcoin e sono attratti dal fatto che il trading di Bitcoin si svolge 24 ore su 24, 7 giorni su 7″. Lo stretto rapporto tra volatilità e volume è noto dal mercato azionario e si sta gradualmente affermando a Bitcoin”.

Il commercio professionale continua a svilupparsi
Le discussioni con i trader di Wall Street hanno dimostrato che il trading di Bitcoin è particolarmente interessante a causa delle forti oscillazioni delle notizie, ha detto Luria.

Anche il rapido sviluppo di strumenti di trading professionali sul mercato Bitcoin è stato interessante da osservare. Secondo l’esperto finanziario, questo sta attirando sempre più speculatori:

“Possiamo vedere che questa tendenza continua e che gli strumenti finanziari del trading azionario sono sempre più integrati nell’industria dei Bitcoin. Ciò include, ad esempio, i derivati, i margini o il commercio elettronico. Tutti questi strumenti supportano la volatilità dei mercati azionari”.

Non è stato un caso che il margin trading è stato ritenuto responsabile dell’ultimo crollo dei prezzi di Bitcoin con un flash crash sulla borsa Bitcoin BTC-e.

Relazione trimestrale Blockchain & Bitcoin Q1 2016: investimenti a catena di blocchi

La rivista inglese CoinDesk di Bitcoin presenta la sua relazione trimestrale per il primo trimestre del 2016, che esamina separatamente lo sviluppo di Bitcoin e la catena di blocchi. In una serie di articoli in tre parti presentiamo le modifiche più importanti. La seconda parte tratta del futuro delle tecnologie a catena a blocchi e a catena a blocchi.

Investimenti nell’industria dei Bitcoin evolution

Con 160 milioni di dollari investiti nel primo trimestre 2016, il valore del trimestre precedente alla fine del 2015 (26 milioni di dollari) è stato notevolmente superato. La cifra record (228 milioni) del primo trimestre del 2015, cioè esattamente un anno fa, non ha potuto essere superata. Tuttavia, questa Bitcoin evolution somma è uno sviluppo molto positivo dopo che gli investimenti sono scesi dal secondo trimestre 2015 (145 milioni) a 85 milioni nel terzo trimestre 2015 e poi a 26 milioni nel quarto trimestre 2015. Come sottolinea CoinDesk nell’indagine, l’aumento degli investimenti può essere ricondotto alla comunità Blockchain.

Con gli investimenti della cerchia più ristretta di persone, che già lavorano con Blockchains o si dedicano a questo già per un periodo più lungo, si sono attratti anche altri investitori esterni, che investono nella gamma generale di Venture Capital.

Una possibile ragione del forte aumento potrebbe essere R3CEV. Entro la fine del 2015, il comitato è riuscito a convincere molte banche della tecnologia attraverso i dibattiti in corso. Così, 40 banche e istituzioni finanziarie sono diventate partner ufficiali della Comunità R3. Questo potrebbe aver attirato ulteriori investitori che sono diventati attivi nel primo trimestre del 2016.

Utilizzo della catena di blocco delle aziende

Il numero di aziende tradizionali che hanno annunciato il loro lavoro sulle soluzioni di blockchain ha continuato a crescere. Dalle ultime 34 aziende del quarto trimestre del 2015, il numero è salito a 56. Ci sono stati progetti molto diversi in cui le aziende hanno sviluppato innovazioni sulla base della catena a blocchi. Ciò che sorprende, tuttavia, è che negli ultimi tempi un gran numero di grandi aziende tecnologiche si sono anche occupate di catene di blocchi (pubblicamente). Mentre all’inizio molte aziende hanno investito solo in start-up, ora molte aziende stanno iniziando a utilizzare le blockchains anche nelle proprie operazioni e a lavorare su sviluppi corrispondenti.

Moschea a Londra accetta Bitcoin e Ether

La Moschea di Shacklewell Lane accetterà in futuro donazioni in valute criptate. Questo fa sì che sia la prima moschea del Regno Unito ad accettare il Bitcoin e la moneta crittografica Ethereum su base di donazione. Una risposta tardiva alla domanda: Bitcoin è halal?

Secondo il Centro di ricerca Pew, si stima che nel 2015 ci fossero 1,8 miliardi di musulmani nel mondo. Si tratta di quasi un quarto della popolazione mondiale. Non sorprende che i musulmani siano i membri della religione in più rapida crescita. Anche se il suo numero totale è ancora in piedi dietro il cristianesimo, sta crescendo molto più velocemente e più forte.

Quindi ci si è subito chiesto se Bitcoin fosse conforme alla religione – Bitcoin haram (proibito) o halal (permesso)? Questa domanda è rivolta anche alla legge islamica, la Sharia. È in linea con gli insegnamenti del Corano e offre così un insieme di regole su cui i musulmani possono orientare la loro vita. Ci sono alcune cose nel settore finanziario che sono comunque vietate. Questo include, ad esempio, la richiesta di interessi di usura (riba) o investimenti in aziende che sono percepiti come haram. Quindi la domanda che si pone continuamente: Bitcoin è halal?

Bitcoin code è halal?

La risposta scientifica è sì. E non solo perché una moschea a Shacklewell ora accetta valute cripto. In un articolo, Charles W. Evans ha esaminato il rapporto tra Bitcoin code come sistema di gestione a catena di blocchi (BMS) e le richieste dell’Islam nel settore bancario e finanziario. Egli giunge alla conclusione che Bitcoin come BMS può rispettare il divieto di Riba e rispettare i principi del bene comune (Maslaha). Egli sottolinea anche che le strutture proprietarie di Bitcoin potrebbero renderlo più adatto all’Islam che non le “monete di banca centrale”. Tra i leader islamisti, tuttavia, la questione è ancora controversa – l’argomento è stato ripetutamente sostenuto che dipende anche dalla provenienza dei rispettivi fondi. Il consigliere religioso della moschea Zayd al Khai ha fatto la seguente dichiarazione alla rivista britannica iNews:

Le valute Crypto sono nuove e il loro utilizzo è in costante crescita

In queste circostanze, qualcuno deve impostare il tono. Ora abbiamo lanciato questa campagna. Se avrà successo, molte altre moschee e associazioni di beneficenza islamista seguiranno sicuramente. Qualsiasi tipo di denaro o valuta non è né halal – permesso – né haram – proibito. Il valore rappresentato. Se il denaro viene trasferito in modo conforme alla legge, allora è anche halal. Con il denaro contante non sempre sappiamo da dove viene, ma lo accettiamo in buona fede”.

Così, la Moschea di Shacklewell Lane Masjid Ramadan a Londra ha finalmente annunciato che avrebbe accettato future donazioni in Bitcoin e Ether. Le donazioni devono essere utilizzate per riparazioni e per sostenere le famiglie che non possono permettersi i funerali. La raccolta fondi dovrebbe raccogliere almeno 10.000 sterline.

Da Ripple, RippleNet, RippleLabs, xCurrent e Total Confusion

Il seguente articolo è l’ultima parte del trattato scientifico del nostro autore ospite e analizza da vicino l’ecosistema Ripple.

Ripple Labs è un’azienda di Bitcoin formula

Questa azienda offre alle banche una tecnologia che consente loro di cambiare denaro tra i continenti in pochi secondi. Finora, le banche hanno utilizzato SWIFT per questo scopo.

Se si seguono i canali di social trading in cui i piccoli investitori sperano di arricchirsi con Ripple, sottolineano sempre di nuovo che c’è un’altra Bitcoin formula banca in qualche parte del mondo che fa una prova di concetto con Ripple Labs. La tecnologia utilizzata in queste prove di concetti è, nella maggior parte dei casi, il prodotto xCurrent. Ma xCurrent non ha bisogno di un’increspatura.

Come funziona xCurrent?

xCurrent sostituisce l’obsoleto protocollo SWIFT. Ma xCurrent non usa un’onda che le banche si scambiano tra loro per trasferire denaro da Tokyo a Londra.

Ripple Labs beneficia come azienda quando le banche utilizzano xCurrent per sostituire il processo SWIFT. Tuttavia, questo prodotto non ha alcuna relazione percettibile con il Ripple-Token, che viene scambiato in borsa con l’abbreviazione XRP per somme enormi.

Quando banche come StanChart o Axis Bank utilizzano la tecnologia Ripple Labs per effettuare transazioni in dollari, euro o yen, ovviamente non utilizzano Ripple Labs, ma solo la tecnologia che acquistano da Ripple Labs. Il desiderio dei Ripple Labs è quello di poter utilizzare Ripple più tardi, tuttavia, è il desiderio di Ripple Labs. L’ondulazione creerebbe un’inter-valuta che le banche locali beneficiarie dovrebbero convertire nella loro valuta locale. Il prodotto che collega Ripple con xCurrent si chiama Ripple Labs xRapid. Tuttavia, secondo il CEO di Ripple Labs Brad Garlinghouse, ci vorrà molto tempo prima che le banche utilizzino xRapid su larga scala. Ci sono dei test, ma un’ampia diffusione è ancora in sospeso.

Nel marzo 2018, Ripple Labs ha annunciato che avrebbe lanciato un’applicazione chiamata Money Tap per la società senza contanti insieme a 61 banche, principalmente giapponesi. I clienti delle 61 banche del sindacato dovrebbero essere in grado di effettuare i pagamenti più velocemente con l’app. È sufficiente avere un conto corrente bancario presso una delle banche e poi si può pagare con il numero di telefono e un codice QR. Tuttavia, ovviamente nessun ripple è usato di nuovo qui, ma solo Ripple Labs SWIFT sostituzione SWIFT chiamato xCurrent.

Un investimento in Ripple (XRP) è quindi solo indirettamente legato ai Ripple Labs e alle numerose banche che utilizzano la tecnologia Ripple Labs in sostituzione di SWIFT. Il modo in cui Ripple Labs documenta la sua tecnologia e allo stesso tempo appare sul mercato suggerisce che la miscelazione dei suoi vari prodotti di successo come xCurrent con la moneta criptata Ripple viene volutamente tenuta nascosta agli occhi del pubblico in modo che il prezzo della moneta digitale Ripple aumenti.

Secondo Bloomberg, ogni giorno circa 76 miliardi di dollari USA vengono trasferiti a livello internazionale tramite SWIFT. Ripple Labs vorrebbe che questi 76 miliardi di dollari USA fossero gestiti attraverso i suoi prodotti. L’idea commerciale è unica: invece di SWIFT, i pagamenti internazionali vengono elaborati in modo più rapido ed economico attraverso una catena a blocchi. Purtroppo, le banche hanno scarso interesse, ad esempio, a cambiare il denaro in euro dei loro clienti con la moneta criptata Ripple, che poi inviano da Francoforte a New York in due secondi, dove Ripple deve poi cambiarla in dollari USA. Secondo Bloomberg, è molto improbabile che il mercato bancario accetti questa situazione. La ragione di ciò è che Ripple, in quanto moneta criptata, è una struttura finanziaria non regolamentata che non è stata ancora accettata dalle autorità di vigilanza bancaria.

BIZ: Studio sulle reazioni dei prezzi a Bitcoin-News

Le valute Crypto come il Bitcoin sono diventate importanti a causa delle loro estreme fluttuazioni dei tassi di cambio, ma hanno anche suscitato sfiducia da parte delle autorità di regolamentazione. In uno studio, la Banca svizzera dei regolamenti internazionali (BRI) ha ora esaminato gli effetti di Kryptonews sull’evoluzione dei prezzi delle valute criptate.

Nel suo studio empirico, la BIZ ha esaminato le reazioni di prezzo per un totale di 151 messaggi provenienti dal settore della crittografia. Illustra il suo approccio utilizzando l’esempio di due messaggi che notarono il mercato della crittografia all’epoca. Il primo è il rifiuto da parte della SEC di un Bitcoin ETF nel marzo 2017. Il secondo esempio è la decisione dell’autorità di vigilanza finanziaria giapponese FSA, annunciata in giugno, di chiedere a sei borse di scambio cripto un aumento delle misure contro il riciclaggio di denaro sporco.

Così, nei primi cinque minuti dopo la decisione della SEC, il prezzo delle azioni Bitcoin è sceso del 16 per cento. La relazione della FSA ha anche causato il crollo del corso Bitcoin in giugno.

Buone notizie, cattive notizie i Bitcoin trader

La BRI conclude che le notizie positive comportano in media aumenti di prezzo dei Bitcoin dello 0,33 per cento https://www.onlinebetrug.net/it/bitcoin-trader/ ; questo vale per una finestra temporale di 120 minuti, cioè 60 minuti prima e 60 minuti dopo la pubblicazione di un titolo. Se questa finestra temporale viene estesa a 24 ore, gli aumenti diventano più consistenti. In questo caso, l’aumento medio del prezzo delle Bitcoin trader BTC è dell’1,52%.

Le notizie negative – almeno nella visione 24 ore su 24 – si riflettono in movimenti di prezzo più chiari. Anche se le perdite di prezzo per la finestra temporale di 120 minuti intorno a un rapporto negativo allo 0,32 per cento sono allo stesso livello degli aumenti per le “buone notizie”, la finestra di 24 ore mostra perdite medie di prezzo del 3,12 per cento.

Il fatto che l’andamento dei prezzi può già essere rilevato prima che un rapporto diventi pubblico suggerisce che i flussi di notizie e informazioni vengono gradualmente diffusi nella BRI.

Per quanto riguarda i rapporti sullo stato giuridico di Bitcoin, la BIZ distingue tra quattro argomenti subordinati:

Divieto dei Bitcoin

Bitcoin è “nessuna valuta”.
Bitcoin è una sicurezza
un insieme di regole specifiche per Bitcoin (al di fuori della sua considerazione come sicurezza)
Mentre i rapporti sui punti 1-3 hanno un impatto negativo sul prezzo sia nel corso della giornata che in un confronto di 10 giorni, le notizie su specifiche linee guida normative (che non considerano il Bitcoin come un titolo più strettamente regolamentato) hanno portato ad aumenti di prezzo per il Bitcoin.

Per gli Altcoins, l’analisi porta a risultati comparabili, in particolare per i “cloni di Bitcoin” Bitcoin Cash e Litecoin. Anche Ethereum reagisce alle notizie con intensità simile a Bitcoin. Anche la Privacy Coin Monero è soggetta alle fluttuazioni dei prezzi legati alle notizie, mentre il concorrente Zcash è meno influenzato dalla situazione attuale delle notizie. Il gettone XRP è fuori concorso ed è un caso particolare grazie alla sua struttura centralizzata.

Tre sfide chiave
La BRI conclude che le valute criptate, nonostante la loro struttura transfrontaliera, non sono immuni alle reazioni del mercato alle notizie normative nazionali. La BRI individua tre sfide chiave per gli sforzi normativi internazionali.

È Bitcoin una bolla? Forse.

È Bitcoin una bolla? Forse. Forse no. Solo il tempo dirà. Ma ci sono alcune piccole società quotate che cercano di cavalcare l’onda di crypto valuta e blocco catena mania ha guardare piuttosto abbozzato. Li chiamano i Bitcons se si desidera.

La Securities and Exchange Commission ha sospeso il commercio Martedì di The Crypto società fino al 3 gennaio, citando “preoccupazioni per quanto riguarda l’accuratezza e l’adeguatezza delle informazioni” su compensi per promuovere l’impresa e piani per le vendite interne.

Il Crytpo azienda si descrive come un business che “offre un portafoglio di asset digitali, tecnologie e servizi di consulenza per la catena di blocco e di valuta crypto mercati”, con piani per un “lancio di un fondo scala, ad alta frequenza crypto piano moneta di scambio.”

Realizzato da SmartAsset.com

 

SMARTASSET.COM

Azioni di The Crypto società ( CRCW ) sono aumentate quasi il 160% negli ultimi cinque giorni, oltre 1.800% nel mese passato e 17.000% negli ultimi tre mesi, in quanto gli investitori e gli operatori hanno salire il prezzo del bitcoin ( XBT ) sempre più alto.

Questo sbalorditivo aumento ha alzato il valore di mercato della società a più IQ Option recensioni 2018 di $ 11 trilioni di. Per mettere in prospettiva ha fatto, che è superiore al valore di mercato di ben note aziende di marca come Macy ( M ) , il New York Times ( NYT ) e Under Armour ( SAU ) .

Correlati: Regolatori preoccupati Bitcoin euphoria

La mossa SEC arriva poco dopo il Crypto Società ha annunciato l’intenzione di dividere la sua scorta 10-1 per cercare di spingere il prezzo più basso e renderlo più accessibile per gli investitori medi.

PUBBLICITA ‘
inRead inventato da Teads

Azioni avevano salito ad un prezzo di $ 575 prima che la SEC ha sospeso il commercio. Un 10-1 scissione avrebbe aumentato il numero totale delle azioni di un fattore dieci e abbassato il prezzo a $ 57.50. Così il valore della società non avrebbe cambiato.

Il Crypto società CEO Mike Poutre detto in un comunicato circa la spaccatura che l’azienda ha voluto “vedere l’attività di mercato ordinato” per lo stock e ha aggiunto che la spaccatura era “la cosa responsabile da fare.”

Egli ha osservato thatmany aziende blue chip, compreso MasterCard ( MA ) e di Apple ( AAPL ) , hanno fatto frazionamenti azionari per mantenere i loro prezzi più accessibili per mamma e pop investitori.

Così poutre riferiti dalla a “l’euforia” Bitcoin circostante, etoro – onlinebetrug e ha aggiunto che “vogliamo che la gente a prestare attenzione al business che stiamo costruendo, non è l’hype di un titolo o il mondo di valuta crypto”.

Il Crypto Società non è stato immediatamente disponibile per un commento circa l’azione SEC.

Ma la SEC ha provveduto di recente a reprimere possibili frodi e truffe bitcoin circostanti e le altre valute digitali, in particolare con monete offerte iniziali o OIC. Con un’ICO, una società vende una valuta digitale o token per gli investitori, invece di magazzino.

Diversi dirigenti criptovaluta sono nervosi circa l’industria ottenere una cattiva reputazione troppo.

Brad Garlinghouse, CEO di Ripple, una società ha sviluppato la moneta XRP crypto ondulazione e quindi funziona la licenza della tecnologia blocco catena con le banche, dice di voler collaborare con agenzie come la SEC per eliminare i cattivi attori.

“Molte delle OIC sono più frodi di imprese reali. L’industria ha bisogno di lavorare con le autorità di regolamentazione e di non essere in ombra,” ha detto. “OIC stanno approfittando di zone grigie in diritto dei valori mobiliari. Quello che mi preoccupa di più è un po ‘l’hype nel sistema.”

Related: Feds reprimere le frodi come bitcoin vola

Jalak Jobanputra, collaborare con società di venture capital Future \ venture perfetto e per gli investitori nelle imprese tecnologiche valuta crypto, concorda. Ha detto che c’è “un sacco di speculazioni” nell’area di cripto e ha fatto lei “accoglie i controlli da parte della SEC.”

Eppure, ci sono segni che gli investitori non plus500 recensioni sono in ascolto a questi avvertimenti.

Un altro piccolo società finanziaria tecnologia ha appena andato pubblico chiamato Longfin ( LFIN ) è salito alle stelle da un minimo di $ 4.69 una quota nel corso della settimana passata ad un massimo di $ 142.82 dopo aver annunciato che quello che l’acquisto di una catena di società di microprestiti blocco denominato Ziddu.com

E poi c’è Riot Blockchain ( RIOT ) , una società che fino a poco tempo fa era una società biotech e ha deciso di entrare questi siti sono truffaldini nel business crypto. Il suo titolo è più del 300% nel mese passato e 1.200% quest’anno.